il made in Italy che ti sorprende!

tecnica, storia e tanta passione

Anche se siete trentini DOC e non ne avete mai sentito parlare dovete sapere che  il pastrami è un prodotto che appartiene alla nostra tradizione e cultura gastronomica.

 

Dal 1815 fino al 1918 il Trentino era un territorio del grande Impero Austro Ungarico che si estendeva ad est fino alla Transilvania. Nel periodo imperiale il Trentino subì grandi influenze anche gastronomiche che ci consentono oggi di considerare i canederli e lo strudel dei prodotti a tutti gli effetti tradizionali. Il pastrami è un prodotto di salumeria cotto, speziato e a volte leggermente affumicato che da sempre ne condivide le tavole.

 

Se in Trentino fino a pochi anni fa il pastrami era uno sconosciuto non dipende quindi dalle sue origini, ma dal fatto che nell’ottocento il Trentino visse un'improvvisa carestia che ne impedì la diffusione.

I

Oggi grazie alla possibilità di selezionare le migliori materie prime abbiamo deciso di dare una seconda opportunità a questo grande e antico prodotto nato nella mitteleuropa ai confini con l’impero Ottomano. Un prodotto che per secoli ha sfamato ebrei, cristiani e mussulmani unendo tutti attorno allo stesso tavolo condividendo la stessa tradizione.

 

Un prodotto antico, contemporaneo, moderno e tradizionale al tempo stesso, simbolo del fast food americano e della più lenta e profonda antica Europa: il Pastrami.

Pastrami & Co.

un antico prodotto nato in Europa che è diventato il mito delle strade di New York!

COME SI FA?

il pastrami è un prodotto a base di carne che si ottiene tradizionalmente dalla punta di petto di manzo opportunamente disossata e privata di tutto il grasso.

La carne ottenuta viene disposta a marinare in un contenitore con una salamoia per circa ventiquattro ore. Dopo la marinatura il prodotto viene cosparso con delle spezie e quindi posto a cuocere in forno a bassa temperatura per circa dieci ore. Dopo la cottura il pastrami può subire una leggera affumicatura a freddo ottenuta dalla combustione di legni selezionati.

COME SI SERVE?

Il modo in cui tale prelibatezza viene servita e consumata varia a seconda delle differenti aree geografiche. In Europa e negli Stati Uniti del Nord, dove la tradizione è rimasta più pura, il pastrami viene servito come Pastrami on Rye, un gustosissimo panino in cui la carne è all’interno di due fette dell’ottimo pane di segale (rye, appunto) e accompagnato da cetrioli sottaceto o crauti. A Los Angeles, invece, viene servito a fettine sottilissime in panini francesi accompagnato da senape e sottaceti. A Salt Lake City, infine, la comunità greca stabilitasi negli anni ’60 ha introdotto un goloso hamburger ricoperto di pastrami e di una salsa particolare, che è tuttora considerato una vera specialità dello stato dello Utah.

Nel nostro paese questo prodotto si abbina in modo interessante con la pizza e può essere utilizzato con fantasia in insalate o panini sia caldi che freddi.

TRADIZIONALMENTE SANO E COSMOPOLITA

Frutto dell'incontro di molte culture il Pastrami, come molti altri prodotti di Casa Largher, è anche certificato Halal per chi ha particolari esigenze etico/religiose.

 

Il Pastrami di Casa Largher inoltre non contiene lattosio, glutine e suino.

COME MAI è COSì DIFFUSO NEGLI STATES?

 Questo gustosissimo piatto fu importato negli USA durante la seconda metà del XIX secolo dagli immigrati di origine ebraica provenienti dalle zone più orientali dell'Impeo Austro Ungarico del quale faceva parte anche il Trentino. Pare infatti che l’etimologia del termine pastrami debba essere ricondotta alla voce yiddish pastromè, dalla quale derivano anche il russo pastromà, il turco pastirma e l’armeno bastourma.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Salumificio di Casa Largher - Strada Lago Santo 3 - 38034 Cembra Lisignago (TN) ITALIA - info@largher.it - Partita IVA: 02004450223

Chiama

E-mail

Come arrivare